RavelloSense  
 
 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

  La bellezza come bussola e l’emozione come esclusivo e raffinato senso dell’orientamento per un viaggio che non ha eguali.

Per la prima volta, e complice una mappa assolutamente unica, né il punto di partenza né la meta sembrano momenti necessari, ma solo attimi compositivi di un percorso costante.

   
 
 
  home       Info Turistiche       Utilita'       Attivita' Turistiche       News ed Eventi IL CONSORZIO                            CONTATTI  
 
 
           
Warning: include(inc_info/main/.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 96 Warning: include(inc_info/main/.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 96 Warning: include(): Failed opening 'inc_info/main/.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 96     Warning: include(inc_info/menu/.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 101 Warning: include(inc_info/menu/.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 101 Warning: include(): Failed opening 'inc_info/menu/.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.ravellosense.com/home/info.php on line 101  

Ravello
Le Chiese
 
San Giovanni del Toro
Situata sul monte Toro da cui prende il nome, la chiesa fu edificata intorno all’anno 1000, fu riconsacrata nel 1276, a seguito della sua prima ricostruzione; recenti restauri conservativi le hanno conferito l’aspetto attuale, ingentilita da un campanile di gusto arabo che trova confronto con quello del duomo di Salerno. Tre lunette gotiche al di sopra dei portali decorano la facciata, altrettanti navate corredate da absidiole e cupolette sono all’interno. Sul lato destro della navata centrale è l’ambone dell’XI secolo, di Alfano da Termoli. Sostenuto da archi a tutto sesto con colonne e capitelli, è decorato da eleganti mosaici e da clipei in ceramica persiana databili tra il XII ed il XIII secolo. Giona e la Pistrice costituiscono i soggetti iconografici dei mosaici policromi che ornano il pulpito insieme agli affreschi di scuola napoletana del Trecento. Cristo trai i Santi ed i Simboli degli Evangelisti sono i soggetti della sottostante cripta triabisdata.

Santa Maria a Gradillo
Ricostruita nel XIX secolo, la chiesa di modeste dimensioni, rimonta al XII secolo con un campanile su due livelli di stile arabo-siculo e sezione cilindrica nella parte terminale; l’impianto è triabsidato con tre navate. Se quella centrale è sormontata da tetto a capriate, le altre laterali presentano volte a crociera.

Chiesa di San Michele
Situata nella frazione Torello, è uno degli edifici sacri più antichi di Ravello. Preceduta da un quadriportico o nartece, nonostante i rifacimenti, conserva le linee architettoniche originarie. All’interno ha tre navate scandite da archi a sesto acuto su colonne antiche.

Chiesa di Santa Chiara
Edificata in età romanica, fu restaurata nel 1700. Due filari di colonne scandiscono le tre navate interne. Interessante è il pavimento in maioliche policrome del XVIIII secolo. E’ annessa all’omonimo monastero di clausura delle Clarisse.

Chiesa di San Francesco
La chiesa di San Francesco evidenzia una sola navata, nonostante in origine ne avesse tre insieme ad otto cappelle laterali. Un atrio diviso da colonne che reggono archi a sesto acuto di epoca gotica, precede l’interno. Nell’altare sono conservati i resti del beato Bonaventura da Potenza (deceduto nel 1711). L’annesso convento, secondo la tradizione ebbe origine dal santo di Assisi nel 1222. Il chiostro del convento a pianta quadrata è impreziosito da bifore e agli inizi del XX secolo, funse da modello per l’edificazione del chiostrino di villa Cimbrone.

Chiesa di Sant’Angelo
La chiesa posizionata fuori dal centro abitato, fu edificata intorno ai primi decenni del XI secolo e scavata nel pendio della montagna. In origine era dedicata alla Madonna dell’Ospedale. Nel vano ove è posizionato l’altare evidenzia due volte a crociera di differente altezza. Sull’altare si conserva un affresco con Madonna e Bambino. L’abside è invece situata in un altro ambiente con volta ad ogiva. Il campanile è del XIII secolo su quattro livelli.

Chiesa di San Martino
E’ parte integrante di un’abbazia benedettina dedicata a San Trifone, ora utilizzata a scopi civili. La chiesa invece ha conservato l’aspetto originario: affreschi del XVIII secolo sono visibili lungo la navata centrale. Due pilastri anteposti all’ingresso sono i resti di un antico protiro.

Chiesa dell’Annunziata
Fu edificata intorno al 1281, per volere della famiglia Fusco, in stile romanico con tre navate. Trasformata in chiesa barocca nel corso del 1700, ha ritrovato il suo assetto originario in seguito ai restauri degli anni ’80 del XX secolo. Oggi utilizzata come sala per convegni, conserva mosaici interessanti ed apprezzati dall’artista Maurits Cornelis Escher.

 

 

 
       
   
 
 
  Ravello Sense Logo
  Consorzio di Promozione Turistica Ravello-Scala scarl
Viale Gioacchino D’Anna, 5
84010 Ravello (SA) . Italia - p.iva 04663660654
Tel.: 089 857731 . 089 8421975 . Fax: 089 8422705
e-mail: - pec: ravellosense@pec.it